AKY – Levriero Sardo

, ,

LEVRIERO  SARDO
AKI
Maschio
2017
taglia medio piccola
fulvo carbonato

 

 

Aki è in canile in Sardegna … cucciolata di 5 levrieri sardi abbandonati subito dopo lo svezzamento ….

 

Aki è un meraviglioso cucciolone, ha poco più di un anno, 14 mesi per l’esattezza. È molto buono, va d’accordo con tutti, con i gatti è perfetto, non ha alcun istinto predatorio verso di loro e ci convive senza problemi.

Come tutti i levrieri è un po’ schivo con chi non conosce ma non ha paura delle persone, semplicemente, è riservato verso che ancora non si è conquistato il suo amore incondizionato.

Aki non sa andare al guinzaglio, indossa senza problemi sia il cllare che la pettorina ma quando cerchi di fagli fare una passeggiata è ancora imbranato e sta cercando di capire cosa ci si aspetta da lui e come muoversi insieme a te. Con un pochino di pazienza imparerà.

Caratterialmente è un cucciolo: allegro, solare, giocherellone, felice di tutto e curioso per ogni cosa, ha voglia di vivere e molta energia da utilizzare per crescere.

 

Aki è già in Italia, è nato in Sardegna e sta cercando la sua famiglia adottiva; si bambini, si cani, si gatti, meglio una casa con giardino o comunque persone che sanno cosa significa far crescere un cucciolo vivace e bisognoso di tempo e sfogo fisico; no persone che stanno fuori casa troppe ore per lavoro, no persone che non hanno esperienza di cani perché Aki necessita di regole e imparare tutto per poter vivere bene in una casa.

 

In attesa di un contatto a cui rivolgersi, chi fosse interessato può compilare il form pre adozione e trasmetterlo al GACI al vaimaia@libero.it segnalando che vorrebbe adottare AKI.

11 commenti
  1. Silvia Corbelli
    Silvia Corbelli dice:

    Nn sapevo dell’esistenza del levriero sardo…
    25 anni che frequento l’isola e nn ne ho mai visti.
    Ma è proprio autoctono dell’isola?
    Eia però,è stupendo!!

    Rispondi
    • Salvatore
      Salvatore dice:

      Ciao sono Salvatore ,ho visto il cucciolo sardo Aki e da sardo vorrei adottarlo , ho già un altro cane 2 gatti , E 3 bambini , abito in una zona dove c ‘e molto verde , molti spazi per divertirsi , ho sempre sognato di avere un levriero , sono vissuto in campagna quando ero piccolo e mio nonno faceva il pastore e ne aveva 6 di levrieri , quindi so trattare il cane in base alle sue esigenze , ma soprattutto perché la razza e in via di estinzione , e quindi nel mio piccolo vorrei fare qualcosa per la razza ,mi asterrò alla richiesta nel caso in qui il cane fosse sterilizzato . Tel . 3491286882. Chiamare qualsiasi ora del giorno .

      Rispondi
  2. Salvatore
    Salvatore dice:

    Sono Salvatore vorrei esprimere il mio disappunto a riguardo di tutte quelle persone che abbandonano i cani . Ma soprattutto volevo fare una riflessione a riguardo del levriero sardo che ormai è in via di estinzione , vengono addirittura sterilizzati da alcune associazioni anzi che salvaguardare la razza , io da buon sardo volevo adottare due levrieri sardi per incrementare la razza però mi trovo impossibilitato perché tutti quelli che vorrei adottare sono sterilizzati ,qualcuno mi sa rispondere ?

    Rispondi
  3. sabrisky
    sabrisky dice:

    Buon giorno Salvatore la salvaguardia di una razza dall’estinzione passa attraverso un lavoro molto complesso che trova le sue basi nella cinotecnica, nella genetica, nella fisologia … gli allevatori operano selezioni con la massima attenzione a qualunque aspetto del cane al fine di riuscire a mantenere in vita una razza non solo con caratteristiche estetiche fissate ma anche con un carattere ben precisio e l’esclusione di difetti e malattie a volte anche gravi. Selezionare e mantenere viva una razza non può essere mai un semplice accoppiare un maschio e una femmina.
    I levrieri sardi che lei trova presso le associazioni e che, molto correttamente vengono sterilizzati non rispondono certo a quelle linee controllate e verificate che consentono davvero di evitare l’estinzione di una razza. Fanno bene a sterilizzare così da evitare che altri infelici si trovino in un canile in cerca disperata di una vita degna di essere vissuta a causa di cucciolate come quella di Aki.
    Se il suo desiderio è contribuire a mantenere viva la razza del levriero sardo, si rivolga ad un allevamento serio e certificato, acquisti un cucciolo e, sempre supportato dall’allevatore, si dedichi oltre che a una vita felice col suo cane anche a fare con lui e altro levriero sardo idoneo e certificato qualche cucciolata.
    Questo è il solo modo per mantenere in vita una razza canina: serietà, professionalità, passione e amore per questi cani. Il tutto comporta fatica, denaro, difficoltà e anche soddisfazioni.
    Cordiali saluti

    Rispondi
  4. sabrisky
    sabrisky dice:

    I levrieri ed i podencos che il GACI da in adozione, siano essi provenienti dal circuito delle corse in pista, siano provenienti dall’utilizzo alla caccia, siano, come Aki, provenienti da cucciolate incoscenti a casaccio sono e saranno sempre TUTTI STERILIZZATI prima di essere ceduti alla famiglie adottive; sono cani da COMPAGNIA, non sono cani DI RAZZA e ciò che il GACI cerca per loro è una famiglia che gli offra casa, amore, cure ed attenzioni. Nessun altro scopo ha il GACI nella sua ultradecennale opera di salvataggio; allevamento, cucciolate, standard di razza sono concetti che lasciamo agli allevatori seri, professionali e che a questo si dedicano con la stessa passione e amore con cui noi ci dedichiamo al recupero di disgraziati sfruttati dall’uomo …. sempre saremo contro qualunque sfruttamento e qualunque “uso” di questi cani da parte di chi ci vuole ricavare soldi riproducendo o sfruttando che sia.

    Rispondi
  5. sabrisky
    sabrisky dice:

    Buon giorno Luca, no al momento Aki è ancora in cerca di casa, se fosse interessato, ci contatti inviando il form direttamente dal sito, sarà un piacere leggerla.
    Cordiali saluti

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *