Grazie GACI!

Un giorno un’amica mi dice che ha deciso di prendere un levriero. Accidenti, penso, ho cani da sempre e dei levrieri non so nulla! Vado su internet e scopro un mondo terrificante di cui ero all’oscuro. Arrivo sul sito del GACI e inizio a leggere, leggo un sacco di cose e più apprendo più rimango ammaliata da questo mondo levriero, meraviglioso e straziante al tempo stesso.
Ho passato notti insonni, popolate da nasoni bellissimi ma anche da immagini spaventose e ho deciso che non potevo far finta di niente, non potevo rimanere indifferente: DOVEVO adottare un levriero! … anche se la nostra famiglia era già abbastanza numerosa: 2 cagnoni e 3 gatti.
Ho letteralmente fatto impazzire mio marito perché nella testa avevo solo che dovevamo aiutare un levriero, almeno uno: era una cosa che sentivo di dover fare, punto. E così, il giorno del mio compleanno, abbiamo inviato il modulo e alla fine dell’iter ci hanno assegnato Turco (oggi Diego). Che emozione quella telefonata! L’avevo visto solo in foto ma lo sentivo già mio! Siamo andati a prenderlo il 6 Maggio, una giornata particolare, fredda, piovosa e di enorme tristezza per tutti i membri del Gaci, ma una data che rimarrà per sempre nel nostro cuore.
Diego è un cane meraviglioso, l’anello mancante della nostra famiglia, come dice sempre mio marito. E’ bravissimo, supersimpatico e si è integrato e ambientato immediatamente. Sono passati 4 mesi ed è come se fosse con noi da sempre! Siamo pazzi di lui, tutti! Forse è un levriero un po’ particolare: adora l’acqua ed è un gran abbaione-chiacchierone ma ti copre di coccole e baci e ti fa sciogliere quando ti guarda con un’espressione che solo lui ha. Ma la cosa più importante è che sembra davvero un cane sereno e felice! Come dovrebbero esserlo tutti…
Chissà, magari un domani riusciremo ad adottarne un altro… in fondo, dove ce ne stanno 3 ce ne possono stare anche 4, no?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *