GACI

un mondo a parte

Siamo un’associazione di volontariato che si occupa da 15 ANNI della disgraziata sorte di una particolare razza di cani: i levrieri, e più precisamente i greyhounds, galgos spagnoli e podenco, SIAMO STATI I PRIMI IN ITALIA A DIVULGARE la TRAGEDIA dei Greyhound e Galgos e promuovere le ADOZIONI di questi LEVRIERI. Alcuni di noi si sono impegnati in prima persona, dal 2002, nel salvataggio dei 370 greyhounds reduci dalla chiusura del cinodromo di Roma.

L’esperienza del GACI oggi prosegue con l’obiettivo primario di portare a conoscenza il maggior numero di persone riguardo alla situazione in cui vivono migliaia di levrieri provenienti dal mondo delle corse e caccia. Già, le corse e la caccia. E’ questo il motivo per il quale questi cani, più di ogni altra razza, subiscono maltrattamenti e hanno di conseguenza necessità di aiuto.

I Greyhounds (ovvero il termine inglese che indica i levrieri) sono impiegati in Inghilterra, Irlanda, Spagna ed anche in altri paesi anglossasoni per correre nei cinodromi ed essere oggetto di scommesse. Anche se può apparire strano, in questi Paesi le corse commerciali di cani sono molto radicate e costituiscono un’importante fonte di reddito e svago. Il greyhound da corsa nasce in apposite “farm” in Irlanda; una femmina solitamente partorisce 8 – 11 cuccioli, di questi forse 1 o 2 sopravvivono fino a 2 – 3 anni. A 12 – 15 mesi vengono scartati i cani che non hanno interesse alla corsa o che sono troppo lenti. Naturalmente, questo significa che vengono soppressi. I “fortunati” sono venduti a privati o associazioni di proprietari che li fanno correre nei cinodromi. Quando il cane si fa male, e questo accade spessissimo, o diventa troppo lento, viene ucciso: se fortunato tramite eutanasia, ma più spesso abbandonato, impiccato, legato alle traversine dei treni, venduto per le sperimentazioni. Si parla di 30.000 cani in un anno. Le cose non vanno meglio in Spagna.

 I Galgos sono i bellissimi e dolcissimi levrieri spagnoli: un po’ più piccoli e leggeri dei greyhounds, ma anche loro velocissimi ed utilizzati per la caccia alla lepre. Anche essi, per gli spagnoli, non sono cani, ma macchine da utilizzare per divertimento. Gli orrori sulla sorte di questi disgraziati sono molteplici: gettati vivi nei pozzi, impiccati, trascinati dalle auto, abbandonati nelle campagne con le zampe appositamente rotte. Naturalmente zero controllo nascite, zero vaccinazioni, etc.

Questa è la nostra missione, il nostro progetto, strappare greyhound e galgo da dai loro paesi d’origine e dare loro una nuova vita in Italia, in famiglie VERE, circondati d’amore e attenzione, vogliamo dargli dignità.

Naturalmente tutti i levrieri riscattati da queste tragiche situazioni in Irlanda e Spagna arrivano in Italia con il passaporto sanitario:
sono quindi vaccinati ed hanno il microchip,
sono  sterilizzati, per evitare che qualcuno ne possa fare un uso commerciale.

Siamo una piccola associazione, ma la più grande in Europa per il numero di adozioni e promozione mirata per la salvaguardia ed educazioni sul mondo dei levrieri RESCUE.
Noi lavoriamo e sacrifichiamo parte del nostro tempo libero per cercare di fare qualcosa.
Sarebbe per noi molto importante e forse doveroso per la cronaca, che questi fatti siano portati a conoscenza diffusamente anche qui da noi.
Divulgate il nostro progetto di ADOZIONI LEVRIERI….ne vale la pena

IL GACI COLLABORA con RGT (Retired Greyhound Trust) Organo dell’Industria delle corse che si occupa della ricollocazione dei propri ex corridori
.
IL GACI NON PERCEPISCE NESSUNA SOMMA DI DENARO DALL’INDUSTRIA DELLE CORSE, il contributo che l’RGT fornisce per il trasporto dei GREYHOUND in sicurezza (50% della somma totale) va direttamente al trasportatore che li porta con mezzi idonei in ITALIA.

Questi contributi sono fondi per i Greyhound Ritirati, UN FONDO PENSIONE RACCOLTO IN IRLANDA da RGT che DEVE andare a beneficio del loro recupero. Collaborare non vuol dire approvare, sostenere o tacere quello che gira attorno al mondo delle corse, MAI FATTO, ANZI, è da oltre 15 anni che per primi in Italia denunciamo questo grande olocausto.

Grazie.

GREYHOUND ADOPT CENTER ITALY – ONLUS
Elisa Manna, Chiara Ottolini e tutto il grande STAFF GACI

Video della nascita del GACI con la CHIUSURA DEL CINODROMO DI ROMA – 370 Levrieri Greyhound adottati! Ottobre 2002